shop-cart

Leggi: L’artigianalità e il design di Piazzetta attraverso i suoi rivestimenti in maiolica

L’artigianalità e il design di Piazzetta attraverso i suoi rivestimenti in maiolica

L’artigianalità e il design di Piazzetta attraverso i suoi rivestimenti in maiolica


In oltre sessant’anni di storia ci sono state varie tappe che hanno contribuito alla crescita del brand Piazzetta. Una di queste avviene nel 1982 con l’introduzione dei rivestimenti in maiolica nei nostri focolari, stufe e caminetti.

La storia

I rivestimenti ceramici esistevano già nel mercato dei focolari, ma erano caratterizzati da piastrelle quadrate di piccole dimensioni, 30 centimetri per lato. Un reticolato di piastrelle rivestiva i monoblocchi: una soluzione pratica, ma lontana dai concetti di eleganza e design che l’azienda stava iniziando a interiorizzare. Il concetto estetico che l’azienda voleva introdurre sul mercato era quella dei grandi pezzi di maiolica, ma mancavano le competenze per farlo.

Le prime collaborazioni con alcune industrie produttrici di ceramica diedero scarsi risultati. Quindi, si decise di creare un piccolo reparto di ceramica interno, assumendo lavoratori preparati, veri esperti della materia. Gli inizi non furono semplici: non si riusciva a trovare l’impasto giusto e la ceramica si crepava con troppa facilità. Ma l’azienda era mossa da un obiettivo chiaro: realizzare il prodotto migliore e più innovativo del mercato. Mossi da questo scopo, la ricerca continuò e il risultato con essa.

La produzione

La nostra maiolica è un composto derivato da una serie di argille e sabbie accuratamente misurate e combinate. Tra questi ingredienti, i quattro principali sono il caolino, il talco, il quarzo e la chamotte. Questi elementi hanno una composizione chimica precisa e varia ogni volta, poiché non sempre derivano dagli stessi siti. Questa caratteristica oggi è gestibile grazie agli strumenti informatici, agli inizi del nostro percorso nella ceramica è stata una difficoltà che solo la sapienza e l’esperienza dei nostri artigiani hanno saputo superare, riconoscendo i diversi tipi di argilla al solo tatto.

Tutti i componenti vengono mescolati con acqua e fluidificante fino a raggiungere una consistenza definita, tramandata dai primi ceramisti di Piazzetta a quelli odierni. Dopo tre giorni di riposo, il composto viene iniettato negli stampi a pacco o colato negli stampi a banco, a seconda del pezzo che si sta realizzando. La durata del rassodamento del composto varia in base allo stampo e alle condizioni ambientali, andando da un minimo di due ore fino a un massimo di dodici.

Successivamente il pezzo viene sformato e rifinito a mano: un’operazione delicata perché il materiale rassodato è ancora molto tenero e le possibilità di rovinarlo e comprometterlo molto alte. Per questo, noi elogiamo il lavoro dei nostri artigiani senza i quali sarebbe impossibile presentare sul mercato dei prodotti unici come le nostre stufe rivestite in maiolica.

Sui pezzi cotti avviene il taglio rettifica, la rifinitura degli spigoli e la carteggiatura superficiale: tre operazioni manuali che esaltano ancora una volta le qualità dei nostri artigiani. A questo punto i pezzi vengono smaltati e cotti nuovamente, per permettere la fusione dello smalto e il suo attaccamento al pezzo ceramico. Ogni smalto ha una propria temperatura di fusione e questo evidenzia il grande lavoro dei nostri artigiani per poter offrire oltre 40 tonalità diverse per personalizzare i rivestimenti di ciascuno.

Successivamente viene controllata la conformità di questi pezzi agli standard di qualità previsti, quindi staffati e imballati oppure ripassati. La decorazione sui pezzi che la prevedono avviene con uno smalto simile a quello già utilizzato, ma che cuoce a una temperatura minore, applicato a pennello sulla superficie dello smalto: una vera opera d’arte che si conclude dopo un processo lungo 15 giorni, che rende ogni pezzo unico e la vostra stufa un oggetto di design senza eguali.

Difetti artistici caratteristici della maiolica

I rivestimenti in maiolica sono il frutto di un processo che richiede molta artigianalità. Se da un lato questa caratteristica dà valore a ogni singolo pezzo, dall’altro può presentare delle imperfezioni. Per ogni difetto c’è una soglia di tolleranza che valuta la conformità dei pezzi, ma non esistono prodotti scartati a priori. Infatti, ogni pezzo presenta dei difetti artistici, tipici di questa tipologia di ceramica e, a loro modo, contribuiscono all’unicità di ogni singolo prodotto. Crepe, schegge, risucchi, vulcanetti, briciole e cavillature di piccole dimensioni sono parte dell’artigianalità dei nostri rivestimenti e sono peculiarità che testimoniano il lavoro manuale e tradizionale che esalta il valore dei nostri rivestimenti in maiolica.

Prodotti, forme e colori

I rivestimenti in maiolica sono presenti su moltissimi nostri prodotti. Potete trovarli sulle stufe a pellet, a legna e ibride e come rivestimenti di stubotti e caminetti. Nelle stufe a pellet, la maiolica è protagonista solitaria dei rivestimenti della linea Prestige, mentre nelle altre linee (Premium Plus, Premium e Trend) possiamo trovarla in combinazione con rivestimenti in acciaio.

I rivestimenti dei caminetti si distinguono in particolare per le eleganti decorazioni: le linee Basic, Elegance, Luxury e Le Terre si differenziano per una sempre maggiore raffinatezza dei rivestimenti, raggiungendo lo stato di vere e proprie opere d’arte, cornici della fiamma, quadri in una stanza.

Ogni stufa ha la sua forma, profili curvi e quadri, lisci o con incisioni in bassorilievo, fino ad arrivare alle cupole degli stubotti e ai grandi pannelli di alcune stufe ibride.

Oltre 40 tonalità di maiolica, una selezione di colori proposta per ogni prodotto, ma senza escludere la possibilità di personalizzazione. Dai toni leggeri del bianco, anche nelle sfumature meringa, antico, calce e grigio, per arrivare gli appassionanti rosso, rosso lava e bordeaux. Proposte eleganti come il nero opaco, ardesia e moka e proposte contemporanee e di stile come il blu verdemare, l’anice e il giallo acceso.

Arte artigiana, estetica moderna: i rivestimenti in maiolica per esaltare le stufe e l’ambiente in cui si inseriscono, una soluzione di design raffinato per impreziosire l’ambiente di casa.



Salva nei preferiti


Altri articoli sulla categoria Design

Stufa a Pellet P943: un nuovo stile che ha origine nella tradizione

Architettura e interior design: una casa su misura in Lettonia

Colori per la casa: i trend dell’autunno 2021

Stufe a pellet Premium Line: le nuove protagoniste del living

Il camino di design per arredare casa, chalet e rifugi in montagna

Come rinnovare casa in primavera

Nuove stufe Piazzetta: tecnologia avanzata e design

Come rivestire un Camino in Cartongesso?

Come arredare l'ambiente con un Camino in Centro Stanza

Stile e design con camino e stufa: idee perfette per ogni tipo di arredamento

Camino ad angolo e camino bifacciale: ispirazioni per la zona living che hai sempre desiderato

Stufe a Pellet per Piccoli Ambienti

Stubotto: scegli l’alternativa alla stufa stube in Maiolica

Come Rivestire un Camino per Renderlo Unico?

Camini moderni di design o camini rustici? Scegli quello più adatto a casa tua

Come Riscaldare Casa con le Stufe a Pellet di Design